Elezioni USA: vince Obama

Il presidente uscente Barack Obama viene riconfermato Presidente degli Stati Uniti d’America per altri quattro anni spazzando via i timori della vigilia. La notizia viene diffusa attorno alle cinque di questa mattina, ora italiana. A pochi minuti dall’annuncio della vittoria le più grandi star dello spettacolo americano si sono complimentate con lui attraverso Twitter. Da Mariah Carey a Lady Gaga, e ancora Cher, Katy Perry, Ricky Martin, Steve Martin e Jane Fonda.

Da Chicago, dove si trova il suo quartier generale, Obama si è rivolto ai sostenitori in delirio: “Finirò quello che ho iniziato. Il meglio deve ancora venire” e ancora “Ringrazio tutti quelli che mi hanno votato”. Obama, il primo presidente nero americano, ha dunque convinto gli elettori a rivotarlo. Ed è un Obama versione 2008 quella che sale sul palco: di nuovo la stessa grinta e la stessa ispirazione. “Torno alla Casa Bianca più determinato che mai”, promette nel tripudio generale. Obama dovrà affrontare la difficile sfida di gestire i mille miliardi di dollari di deficit annuale, la riduzione del debito nazionale da 16mila miliardi di dollari, revisionare i costosi programmi sociali e gestire un Congresso in stallo.

Quanto al futuro, il rieletto presidente sottolinea come il lavoro non sia ancora finito: “Ci saranno discussioni e disaccordi, non sempre si riesce ad andare avanti in linea retta e non sempre la strada è sgombra dagli ostacoli”, ma “vogliamo che i nostri figli non vivano in un Paese oppresso dal debito, l’economia sta migliorando. Crediamo in un’America generosa, compassionevole e tollerante. Vogliamo dare ai nostri figli un’America sicura”.

L’avversario Mitt Romney non ha concesso immediatamente la vittoria e ha comunque regalato un po’ di suspense. Dal canto suo, ha conquistato gli Stati del sud e ha confermato il testa a testa nel voto popolare. Dopo l’annuncio da parte dei media ha chiamato Obama per congratularsi. “Auguro al presidente, alla First Lady e alle loro figlie ogni bene. Questi sono tempi molto difficili per la nostra grande Nazione”, ha detto rivolto ai supporter riuniti nel quartier generale di Boston.

Ma Obama tende la mano e assicura: “Lavorerò con Romney, lavorerò con i leader di entrambe gli schieramenti per affrontare quelle sfide che possiamo risolvere solo insieme”.    Lavoro che  – e’ il suo appello –  potra’ essere compiuto se tutti si impegneranno a lavorare nella stessa direzione, quella dell’interesse generale del Paese, mettendo da parte il cinismo e le partigianerie.

In tutto ciò, la cosa che appare evidente è il divario netto tra America ed Italia. Mentre in Italia si continua a fare dietrologia, ci si accusa a vicenda e si festeggia, in America lo sconfitto conclude il proprio discorso con “Dio benedica l’America”.

YB

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...