Silvio Berlusconi: The Joker Is Back (USA)

Silvio BerlusconiSilvio Berlusconi: The Joker Is Back (articolo apparso su www.thedailybeast.com)

Silvio Berlusconi non ti lascerà ancora, Italia. L’ex premier ha mandato nel caos il governo del suo successo e ha annunciato che si candiderà di nuovo.

Se non altro Berlusconi sa come sferrare un colpo. Sullo sfondo di elicotteri che volano al di sopra delle proteste degli studenti e dei manifestanti contro l’austerità che ancora una volta giovedì hanno sfilato per le vecchie strade ciotolate di Roma, l’ex premier ha dimostrato una volta per tutte chi è il capo. Lui e i membri del suo partito di centro-destra hanno abbandonato il Parlamento prima di un voto cruciale, mandando il governo in crisi e gettando scompiglio nei mercati europei.

Il tecnico Mario Monti stava lavorando nel suo ufficio ed è corso alle camere del Senato per provare a riprendere il controllo. Ma ormai era troppo tardi e Berlusconi e il suo gruppo avevano già lasciato l’edificio. Berlusconi ha ripetuto la pagliacciata nel pomeriggio nella camera bassa del Parlamento, questa volta per prendersi gioco dei colleghi politici. Il voto, ironia della sorte, riguardava la diminuzione delle spese di governo e l’incandidabilità per chiunque fosse stato condannato in via definitiva.

Ma astenendosi dalla votazione piuttosto che votando monotonamente contro la misura, il vecchio statista, che è già stato primo ministro quattro volte e che è appena stato condannato per evasione fiscale (lui ha negato le accuse), si è salvato la faccia in modo efficace scoccando dall’arco un colpo di avvertimento. Monti è obbligato a reagire di fronte al secondo voto nella Camera Bassa. Quando gli è stato chieso se volesse proseguire date le circostanze ha detto “Quali circostanze?”. Ha vinto con uno stretto margine.

Il boicottaggio di Berlusconi è giunto poche ore dopo che il magnate dei media ha promesso di ritornare al centro della scena, lasciando intendere che si sentiva in dovere di candidarsi alle elezioni che si terranno l’anno prossimo. Dopo le sue peripezie parlamentari, Belusconi ha confermato che si sarebbe effettivamente candidato. Vantandosi che si era “assediato su richiesta” da parte dei sostenitori che volevano un suo ritorno, ha detto che si sentiva in dovere di ritornare al potere. In una lettera aperta al sito internet del suo partito, Berlusconi ha criticato il suo successore Monti accusandolo di portare l’Italia “sull’orlo del baratro”, lamentando che le cose “sono molto peggio di un anno fa” quando fu costretto a dimetteresi nel bel mezzo di scandali relativi a sesso e corruzione. Ma lui dice che le cose sono molto peggio senza di lui. “Le imprese che chiudono, l’edilizia crollata, il mercato dell’auto distrutto. Non posso consentire che il mio Paese precipiti in una spirale recessiva senza fine” ha scritto.

E’ stata la reazione alla non così sottile allusione di Berlusconi circa il suo ritorno che ha provocato la crisi di giovedì, vista come un terribile attacco vendicativo. Tutto è iniziato quando il ministro dello sviluppo economico di Monti, Corrado Passera, ha paragonato il ritorno di Berlusconi ad un errore epocalittico per il paese. “Tutto ciò che può solo far immaginare al resto del mondo, ai nostri partner, che si torna indietro, non è un bene per l’Italia” ha detto a un programma televisivo del mattino. “Dobbiamo dare la sensazione che il Paese va avanti”.

La crisi ha innescato una vertiginosa catena di eventi fra la classe politica, con i leader politici italiani che si stringono in riunioni segrete fino a tarda notte per elaborare le rispose e pianificare i passi futuri. Pochi analisti erano pronti a fare previsioni su come la crisi sarebbe andata a finire nei mercati, salvo dire che l’instabilità politica era la peggior notizia possibile per l’economia italiana. Pier Luigi Bersani, che ha appena vinto le primarie del centro-sinistra e che si candiderà alle elezioni il prossimo anno, ha definito lo stratagemma di Berlusconi “irresponsabile” perché compromette la reputazione del paese e potenzialmente indebolisce la già instabile economia.

Solo una cosa è certa – l’abilità di Monti a governare senza ostacoli è stata persa per sempre. E Berlusconi ha dimostrato ancora una volta che ha ancora potere in Italia.

Articolo originale: Silvio Berlusconi: The Joker Is Back di Barbie Latza Nadeau

YB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...