Luciana Littizzetto – Letterina a Babbo Natale

A “Che tempo che fa“, nella puntata in onda il 23 dicembre 2012, Luciana Littizzetto legge la consueta letterina a Babbo Natale.

luciana littizietto

Letterina di Natale:

Caro Babbo Natale, babbioncello nostro che nei cieli stai, santo ciccione che tutto sai,

eccoci di nuovo qui, io e la piattola che ho qui di fianco. Per me non ti chiedo niente, dammi solo la calma per reggere Fabio a Sanremo. Dammi, quando sarà il momento e lui mi scasserà oltre misura, la lucidità per colpirlo negli organi vitali per fargli male senza che nessuno se ne accorga.

Tante cose avrei da chiederti ciccio mio, mio bel bagongo, anche se so che la festa di Natale sarà spostata a data da destinarsi per non turbare le elezioni. Per colpa tua, babbo, che col tuo vestito rosso e il tuo fare populista stai sulle balle a molti.

Per prima cosa ti chiedo babbo santo di portare bimbi nuovi a quelli del panettone Bauli (quelli che ci sono cantano “E’ Natale e a Natale si può dare di più” da vent’anni… c’avranno già la prostata e la dentiera che balla!). Non dargli solo quelli della Clerici che a 5 anni ne dimostrano 70.

Porta Berlu qua da noi, che è andato ospite dappertutto tranne a S.O.S TATA perché se no poi la tata finiva male. Non ti preoccupare per Filippa, quella sera la teniamo chiusa in camerino!

Se non vuole venire lui ci va bene anche la sua fidanzata Francesca, che è bella fuori e bella dentro… quindi dublefax. E come il Thè Infré: è buona qui e buona qui… [ihihih]

Regala Barbara Pelle d’Urso a tutti i politici italiani, perché quando ti intervista lei ti fa dire quello che vuoi e la domanda più scomoda che può farti è: “Per quanto tempo, Presidente, pensa che sia opportuno tenere a bagno i fagioli prima di cucinarli con le cotiche?”. L’anno accusata di aver fatto la spalla, ma in passato tante volte ha fatto anche il petto e la coscia: per una voluta ho voluto cambiare.

Fa che Pannella ricominci a mangiare che così magro e coi capelli lunghi sembra Gandalf del “Signore degli Anelli”. Pensa che paese strano che siamo, babbone… un uomo che digiuna per far star meglio un ciccione che sta in galera perché si è gonfiato di ostriche rubate! Sai che Pannella l’altro giorno ha abbracciato Monti? Deve essere una sensazione strana.. come abbracciare un orologio a pendolo o un semaforo.. perché Monti è inorganico Babbo, lo sapevi?!

Fa sì, tu che tutto puoi, che la Polverini decida di andare a comprarsi le scarpe estive con la sua auto blu il 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica, in modo che vada in contromano quando sfilano i carri armati.

E poi, babbone mio bello, porta un fidanzato nuovo alla Marcuzzi ma controlla bene la data di scadenza, che ad Alessia i fidanzati durano meno di un vasetto di bifidus.

E fai anche in modo che la Meloni e Crosetto si sposino così nascerà finalmente una persona alta normale.

Se vuoi Ghedini prenditelo eh, avverti solo gli gnomi se no si spaventano!

E manda a Renzi la foto del Trota così capisce che anche tra i giovani si trova roba da rottamare.

Dai un bacio a La Russa e dì che questo bacio glielo manda Gasparri così si menano.

E già che ci sei dì da parte nostra a Tiziano Ferro che l’amore non è una cosa semplice! Digli: Tiziano, che minchia dici? La bici senza cambio è una cosa semplice, le torte nella scatola della Cameo sono cose semplici, il velcro nelle scarpe è una cosa semplice.. l’amore no! L’amore è un puttanaio mai più finito! E’ un guazzabuglio che ci rende pirla e felici.. e subito dopo pirla e disperati.

E infine porta un dono anche a Lapo e Goga, ma non ti sbagliare: non portargli un collare antipulci perché nonostante il nome non è una coppia di labrador.

PS. Se ti senti un po’ solo babbone natale ti spediamo la Minetti. Vedrai che gli piacerai! Lei adora gli uomini anziani che fanno regali!

PPS. So quanto la Befana faccia fatica quando scende sulla terra a parcheggiare la scopa che è volante e non ha il cavalletto. Tu che la conosci digli che quest’anno ci sono i consiglieri della regione Lombardia (quelli che coi soldi nostri hanno pagato il matrimonio della figlia e si sono comprati cartucce e leccalecca) che potrebbero accogliere la scopa. La posizione gliela suggerisco io, sul dove infilarla pensaci tu!

Il video qui!

YB

2 thoughts on “Luciana Littizzetto – Letterina a Babbo Natale

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...