Le Donne del 2012

Michelle ObamaMichelle Obama. Moglie dell’attuale presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama, è stata la prima donna afroamericana a ricoprire il ruolo di first lady. Da sempre impegnata nel sociale, con l’ascesa del merito a rilevanza nazionale entra ufficialmente a far parte della cultura popolare. La sua caparbietà e determinazione le danno forza nel condurre numerose battaglie di fondamentale importanza, tra cui quella contro l’obesità infantile, combattuta attraverso la promozione dell’attività fisica e dell’alimentazione sana.

Per lei c’è anche un omaggio nel discorso del marito da presidente rieletto degli Stati Uniti:

“Non sarei l’uomo che sono oggi, senza la donna che vent’anni fa ha detto sì quando le ho chiesto di sposarmi e voglio dirlo pubblicamente: Michelle non ti ho mai amata così tanto, non sono mai stato così orgoglioso di guardare tutti gli altri americani innamorati di te man mano che ti conoscevano”

Maestre newtown

Maestre della strage in Connecticut. Con il loro coraggio hanno cercato di salvare la vita a quanti più bambini possibili durante la strage consumatasi nella scuola Sandy Jook di Newtown dello scorso 14 dicembre in Connecticut provocata da Adam Lanza. Le donne nella foto sono (in ordine partendo da sinistra) Victoria Soto, Maryrose Kristopik e Dawn Hochspung. Victoria Soto, insegnante 27enne, ha fatto scudo col proprio corpo ai bambini della sua classe per proteggerli dalla furia omicida del killer. Maryrose Kristopik, maestra di musica, ha salvato venti bambini chiudendoli negli armadi per gli strumenti musicali e barricando la porta. La preside Hochspung ha invece avuto la prontezza di accendere il megafono per dare l’allarme prima di uscire in corridoio ed essere crivellata dai colpi.

Per loro il presidente Barack Obama ha lasciato un messaggio:

“Siete nei nostri pensieri e nelle nostre preghiere”

Rita Levi Montalcini

Rita Levi Montalcini. Deceduta lo scorso 30 dicembre, è stata un grande esempio per il nostro Paese. (Vedi anche: “E’ morta Rita Levi Montalcini, Nobel per la medicina” e “Addio Rita Levi Montalcini – Le frasi più belle“)

Il presidente del Senato Renato Schifani ha così affermato:

“Nella sua lunga esistenza, dedicata sino alla fine, con straordinaria lucidità e immutata passione agli studi scientifici, ha illustrato il nostro Paese come pochi altri nel secolo passato. La fiamma della ricerca ha sempre guidato Rita Levi Montalcini: nell’esilio costretto dalle leggi razziali, nel difficile ritorno in patria e poi nelle ricerche, condotte tra Italia e Stati Uniti. Negli anni in cui ha fatto parte di questa Assemblea, la sua attenta ed attiva presenza ha saputo farsi amare ed apprezzare da tutti i senatori: per il tratto discreto e gentile, ma anche per la fermezza nella difesa dei suoi valori e di quanto più le stava a cuore. Con lei l’Italia perde un grande scienziato e una grande donna, ma la sua figura e il suo insegnamento rimarranno sempre vivi nel nostro ricordo e continueranno a costituire motivo d’orgoglio per il nostro Paese”

Aung san suu ki

Aung San Suu Kyi. Politica birmana, è da sempre attiva nella difesa dei diritti umani all’interno del suo paese, devastato da una pesante dittatura militare. Si è meritata i premi Rafto e Sakharov, prima di essere insignita del premio Nobel per la pace nel 1991 (premio che ha potuto ritirare solo 16 giugno di quest’anno).

Di lei Barack Obama ha detto:

“Lei è la prova vivente che nessun essere umano può essere davvero imprigionato se nel suo cuore brucia la fiamma della speranza”

YB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...