Bersani sceglie l’Inno di Gianna Nannini

Pier Luigi Bersani, segretario del Partito Democratico (PD) e candidato premier del centro-sinistra, ha scelto l’inno che lo accompagnerà per elezioni 2013.

pier luigi bersani

Si tratta di “Inno” di Gianna Nannini, canzone che è anche title track del nuovo album omonimo dell’artista toscana.

inno gianna nannini

E’ stato proprio Bersani ad annunciarlo sul social Twitter:

“Il nuovo disco di Gianna Nannini è bellissimo, ho scelto la sua canzone Inno e da domani accompagnerà il PD”

La stessa Gianna Nannini ha poi commentato il tweet di Bersani:

“Complimenti per la scelta! Finalmente qualcuno che si intende di musica! Inno è il pezzo più bello che ho scritto negli ultimi 20 anni”

Sul sito ufficiale della campagna elettorale di Bersani è già possibile vedere lo spot propagandistico accompagnato dalla voce della Nannini.

Molti hanno già ipotizzato che la scelta di questo brano rappresenti una presa di posizione da parte di Bersani, in risposta alle ultime dichiarazioni di Mario Monti, che aveva ristretto il concetto di famiglia all’unione fra uomo e donna. Gianna Nannini, infatti, non ha mai nascosto le sue preferenze sessuali e al momento della presentazione dell’album ha dato questa lettura al suo pezzo:

“Siamo diventati incivili, omofobi e persino inospitali”

“L’Italia per uscire dalla regressione culturale e politica in cui è caduta, il dualismo della Seconda Repubblica, quel metterci gli uno contro gli altri che ha solo creato il nemico, l’inciviltà, il razzismo, l’omofobia, ha bisogno anche di un nuovo inno”

Ecco il testo ed il video del nuovo inno del PD:

Mi ricordo di te, ti raggiungo ad occhi chiusi. Mi ricordo di te, per la strada mi incontrerai. Mi ricordo di te, ogni estate sono qua. Mi ricordo di te, tu sorridi e mi dici ciao.

Che bello è vivere, se vivere è con te. Ora soffia il vento, soffia via con te.

Mi ricordo di te, la tua voce nella mia. Mi ricordo di te, e non voglio mandarti via.

Che bello è vivere, se vivere è per te. Ora soffia il vento, ti porta via da me.

Mi ricordo di te, sorso d’acqua tra le dita. Se ti stringo va via, pioggia o lacrima tornerai, so che tornerai.

Nel tempo che verrà, nel buio che cadrà, e vita sempre tornerà.

Nel tempo che verrà, nel freddo che sarà, sei vita quasi libertà.

Mi ricordo di te.

 

Articoli correlati: “‘L’urlo della Rete’, il nuovo inno scelto da Beppe Grillo”

YB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...