Fuck Positive: la campagna sul sesso sicuro che fa discutere

In Svizzera, un omosessuale su dieci è sieropositivo. Essere sieropositivi o avere dei rapporti sessuali con un sieropositivo è un tabù. Ecco quindi che nasce Fuck Positive, la nuova campagna lanciata dall’AHS – The Aids Help Switzerland.

fuck positive

aas

Al centro della campagna, due uomini intenti in rapporti sessuali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fuck Positive si rivolge a tutti coloro che vogliono impegnarsi affinché venga tracciata una nuova immagine positiva, benché realistica, dell’HIV.

Lo slogan della campagna è:

“Per un approccio aperto nei confronti dell’HIV e contro la discriminazione delle persone sieropositive”

530676_221513477985662_1695779559_n

Sul sito della campagna (che potete visitare qui), cliccando su ‘Wanna fuck?‘, è poi possibile accedere ad una sezione informativa riguardante il sesso sicuro, la primoinfezione, le malattie sessualmente trasmissibili ed una efficace terapia.

doris fiala

Doris Fiale è la nuova presidente dell’associazione. Intervistata da 20 Minuten ha dichiarato:

“La nostra campagna dice chiaramente che, prima di tutto, le regole del sesso sicuro vanno rispettate ma chi è sieropositivo deve essere leale. Attualmente è possibile assumere dei farmaci in grado di inibire la replicazione virale ma il risultato dipende dai singoli e dallo stato della malattia ma il fatto che il virus sia inibito non ne impedisce la trasmissione. I partner devono discutere tra di loro circa la contraccezione e il virus e sentirsi liberi di fare come meglio credono. Chi ha partner nuovi, dovrebbe proteggersi sempre”

“Il fatto che i farmaci aiutino a mantenere in vita i pazienti ha banalizzato la ferocia dell’HIV ma noi vogliamo ricordare la sua pericolosità”

Molti critici vedono nella campagna Fuck Positive una campagna che targettizza i gay e li sminuisce. Il dottor Pietro Vernazza, a capo delle Malattie Infettive presso l’Ospedale cantonale di St. Gallen e presidente della Commissione Federale per la Salute Sessuale, afferma invece che a suo parare questa campagna trasmette un approccio positivo alla sessualità e aiuta anche a diffondere un’immagine meno drammatica ma più consapevole del virus HIV.

Articoli correlati: “#ToiletThink, la nuova campagna contro l’HIV rivolta alle donne”

YB

5 thoughts on “Fuck Positive: la campagna sul sesso sicuro che fa discutere

  1. La Svizzera, fin dai primi tempi dell’epidemia, è stata sempre all’avanguardia nel campo della prevenzione, senza falsi pudori. E’ quello che ci vorrebbe anche da noi, ma siamo anni luce lontani da loro.

  2. Pingback: #ToiletThink, la nuova campagna contro l’HIV rivolta alle donne | Nel Paese dei Balocchi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...