La Cina festeggia l’anno del serpente

Cinque, quattro, tre, due, uno… Buon anno!

capodanno cinese

Oggi si festeggia il Capodanno cinese, o Festa di Primavera (春节 – chūnjié), che è la festa tradizionale più importante in Cina. Il 10 febbraio 2013 segna infatti il primo giorno dell’anno del Serpente, che durerà sino al 30 gennaio 2014 e che ha scacciato l’anno del Dragone protagonista del 2012 e di parte di questo 2013. Secondo gli esperti questo anno del Serpente sarà un momento di costante progresso, al contrario dei più turbolenti 366 giorni appena trascorsi.

year of snake

Come avrete già capito, la peculiarità del Capodanno cinese è che non si celebra sempre nello stesso giorno. Il calendario cinese tradizionale è infatti di tipo lunisolare, quindi segue le fasi della luna e del sole per misurare lo scorrere del tempo.

calendario cinese

Oltre che in Cina, la festività viene celebrata in molti paesi dell’Estremo Oriente, tra cui Bhutan, Brunei, Corea, Filippine, Giappone, Malesia, Mongolia, Nepal, Singapore e Vietnam.

Le radici del Capodanno cinese risalgono ad un’antica leggenda secondo la quale nella Cina antica viveva Nian (年), un mostro che usciva dalla tana solo una volta l’anno per attaccare gli esseri umani. L’unico modo per sfuggire a Nian era terrorizzarlo con il rumore e il colore rosso.

Le celebrazioni per il capodanno cinese durano ben due settimane, sebbene solo alcuni di questi giorni vengono considerati festivi con relativa chiusura di uffici e scuole.

La festa viene anticipata da un’accurata pulizia della casa che ha lo scopo di scacciare via la sfortuna e preparare la casa all’arrivo della fortuna. La festa vera e propria inizia la sera della vigilia, in cui si consuma un banchetto in famiglia. A seguire, fuochi d’artificio e il tradizionale scambio di pacchetti rossi. I pacchetti rossi, in cinese 红包 (hóng bāo), contengono sempre e solo denaro, e in quantità pari in quanto i numeri dispari sono associati col denaro che si dona in caso di funerali.

hong bao

La Danza del Leone, in cinese 舞獅 (wǔshī), è una tradizione tipica dei giorni del capodanno e consiste in una parata per le vie delle città. Molto simile alla Danza del Drago, ne differisce invece per significato: mentre la Danza del Drago celebra e invoca gli spiriti benigni, la Danza del Leone è invece considerata una pratica in grado di scacciare gli spiriti cattivi e favorire quindi l’arrivo della fortuna.

danza del leone

Le celebrazioni si concludono il quindicesimo giorno con la Festa delle Lanterne (元 宵节 – yuánxiāo jié), festa in cui i cinesi girano per la città tenendo in mano lanterne colorate e si pongono candele alle finestre delle case al fine di guidare gli spiriti benevoli.

festa delle lanterne

Ecco a voi le principali 吉祥話 (jíxiánghùa), ossia le parole di buon auspicio:

  • Felice anno nuovo: 新年快乐 (xīnnián kuàilè) viene utilizzato nelle parti meridionali e orientali della Cina ma è considerato poco tradizionale perché influenzato dalle tradizioni e dai modi di dire occidentali. Nelle parti più interne della Cina è così maggiormente utilizzata la frase 过年好 (guònián hǎo), di significato simile.
  • Congratulazioni, e che sia prospero: 恭喜发财 (Gōngxǐ fācái)

Se volete conoscere il vostro segno zodiacale nell’oroscopo cinese, cliccate qui.

YB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...