Tibet: ennesima immolazione contro la dominazione cinese

La scia di sangue in Tibet non accenna a fermarsi. Ieri sera alle ore 20 Phakmo Thondup, ventenne tibetano, si è immolato dandosi fuoco nel monastero di Ja Khyung nella provincia cinese di Qinghai per protestare contro la dominazione cinese in Tibet.

tibet burningSecondo le prime informazioni, riportate su Voice of America, i monaci avrebbero subito portato il ragazzo in ospedale, dove al momento sarebbe ricoverato per le ustioni. Pare tuttavia che ancora non si sappia la gravità delle sue condizioni.

Con quest’ennesimo gesto estremo in nome della libertà, dal 2009 il numero di immolazioni in Tibet ha raggiunto quota 150.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Continua così questa disperata forma di protesta volta ad attirare l’attenzione mondiale sulla necessità dell’indipendenza del Tibet e la lotta contro la repressione cinese sul territorio tibetano.

YB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...