Cina: ultimi attimi di vita dei condannati a morte mostrati in diretta TV

La Cina è uno di quei paesi in cui ancora vige la pena di morte.

pena di morte cina cctvIl 1° marzo la TV di stato cinese CCTV ha trasmesso gli ultimi attimi di vita di quattro trafficanti di droga di origine birmana, condannati a morte per aver ucciso nel 2011 tredici pescatori cinesi lungo le rive del fiume Makong in Thailandia. La diretta TV della durata di due ore ha trasmesso le immagini degli uomini prelevati dalle loro celle e condotti nel luogo in cui era programmata l’esecuzione. Le telecamere si sono fermate sulla soglia della camera della morte dove poco dopo è stata eseguita la sentenza mediante iniezione letale. La decisione di non trasmettere l’esecuzione sarebbe stata una decisione dell’ultimo momento.

L’opinione pubblica circa l’argomento è divisa. Se ne parla soprattutto su Weibo, il Twitter cinese. Critiche aspre da parte degli attivisti per i diritti umani che parlano di “affronto alla dignità umana” e di comportamento “poco etico e contrario allo spirito della legge”. Ma c’è anche chi, come l’avvocato Zhang Peng, difende la scelta dell’emittente perché “per un grande trafficante, che ha distrutto tante vite, una trasmissione del genere non calpesta la dignità umana, non aggraverà l’insicurezza nella società e non dovrebbe essere criticata”.

 

YB

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...