Tibet: ennesima immolazione contro la dominazione cinese

La scia di sangue in Tibet non accenna a fermarsi. Ieri sera alle ore 20 Phakmo Thondup, ventenne tibetano, si è immolato dandosi fuoco nel monastero di Ja Khyung nella provincia cinese di Qinghai per protestare contro la dominazione cinese in Tibet.

tibet burning Continua a leggere

La Cina festeggia l’anno del serpente

Cinque, quattro, tre, due, uno… Buon anno!

capodanno cinese

Oggi si festeggia il Capodanno cinese, o Festa di Primavera (春节 – chūnjié), che è la festa tradizionale più importante in Cina. Il 10 febbraio 2013 segna infatti il primo giorno dell’anno del Serpente, che durerà sino al 30 gennaio 2014 e che ha scacciato l’anno del Dragone protagonista del 2012 e di parte di questo 2013. Secondo gli esperti questo anno del Serpente sarà un momento di costante progresso, al contrario dei più turbolenti 366 giorni appena trascorsi. Continua a leggere

Il mistero dei funerali cinesi in Italia

“Hai mai visto un funerale cinese in Italia?”. Per rispondere a questa domanda che sembra tormentare il popolo italiano tento di dare qualche delucidazione.

Leggende metropolitane. Alcuni, con molta fantasia, sostengono che i cinesi siano immortali. Ahimè, benché la medicina tradizionale cinese si sia dimostrata efficace nel curare moltissimi mali non esiste ancora un elisir di vita eterna, quindi scarterei sin da subito questa prima ipotesi. Ne esiste una seconda, forse ancor più fantasiosa, che vede i cinesi serviti come lauti pranzi o cene nei numerosi ristoranti presenti nel nostro paese. Altri, più realisticamente, affermano invece che quando un cinese muore il suo corpo venga nascosto e il suo nome venga preso da un altro cinese che arriverà nel nostro paese dalla Cina con la sua nuova identità.  Continua a leggere

Dai cinesi ai nordafricani, è boom di imprese Extra Ue

Secondo uno studio della Confesercenti è boom di imprese di extracomunitari: nei primi nove mesi del 2012 le imprese con titolari extracomunitari sono cresciute di 13.000 unità, mentre quelle italiane sono calate di 24.500 unità.

Le imprese gestite da stranieri producono quasi il 6% dell’intera ricchezza del nostro paese. Sono concentrate per lo più in Lombardia, Toscana, Emilia Romagna e Lazio. Prato è la città regina, con il 37% delle imprese individuali gestite da stranieri, seguita da Milano (19%) e Firenze (17%). L’80% delle ditte si concentra in soli tre comparti che, nonostante la crisi, registrano comunque una crescita sostenuta: +7,3% per le imprese del commercio, +3% per le imprese edili e +3,6% per la manifattura. Continua a leggere